weproject - PROGETTAZIONE E RIQUALIFICAZIONE DI AREE URBANE

Mantova: Rigenerazione della scuola M. Belfiore

Feb 26, 2024 | 0 commenti

L'obiettivo

Il progetto

Il progetto si concentra in particolare sull’edificio della palestra, per il quale si prevede la demolizione e ricostruzione su diverso sedime della struttura nella quale verrà eliminata l’attuale casa del custode e verrà inserito uno spazio dedicato a conferenze e incontri per le attività scolastiche e no. La nuova palestra verrà posizionata 1,5 m al di sotto del livello del cortile esterno in modo da creare delle gradonate per il pubblico (per eventuali spettacoli e recite). Dal punto di vista planimetrico è divisa in due parti: una che corrisponde al campo da gioco e una invece al blocco servizi e spogliatoi al piano interrato e sala conferenze al piano superiore; a quest’ultima è possibile accedere tramite le scale posizionate sul fronte del cortile interno dell’edificio, oppure attraverso l’ascensore, accessibile dal livello del cortile esterno, sul fronte opposto.

Il progetto prevede di pavimentare la porzione di strada che dal cancello pedonale porta verso l’edificio scolastico sino all’ingresso della palestra e l’area su cui verrà realizzata la nuova velostazione, in corrispondenza dell’angolo Nord-Ovest del sito di progetto.Dal punto di vista dei prospetti invece l’edificio riprende la mono falda inclinata dell’edificio attualmente esistente, con un passo strutturale ed un carattere estetico ridimensionato sulle nuove dimensioni del campo da gioco e dei relativi servizi indispensabili per la scuola. La nuova struttura e in particolare il sistema di infissi adottato sul fronte Sud-Est permette di aprire completamente tale porzione di facciata in corrispondenza degli spalti per il pubblico: questo è composto da una doppia pelle, una vetrata interna e una di frangisole esterna.

Per quanto riguarda gli interventi sull’edificio esistente della scuola, si prevede una sostituzione degli infissi per questioni energetiche ed economiche e l’inserimento di due corpi ascensori esterni in corrispondenza dei sistemi di risalita esistenti, posti anch’essi all’esterno dell’edificio.

Il nostro intervento

Cosa ha compreso il progetto

Il progetto ha visto il susseguirsi di precise fasi conoscitive che hanno premesso di contestualizzare al meglio il progetto e definirne in modo più preciso le esigenze in relazione anche alla strategia generale.

Fase 1

SOPRALLUOGO
analisi del contesto e dei caratteri del sito di progetto in relazione alle esigenze degli utenti e del sito

Fase 2

MASTERPLAN

valutazione delle potenzialità e delle criticità al fine di elaborare un progetto capace di valorizzare il territorio

Fase 3

PROPOSTA PROGETTUALE

elaborazione architettonica, spaziale ed economica della soluzione finale concordata con amministrazione e utenti

I risultati ottenuti

Grazie all’attuazione delle azioni identificate nella fase di analisi e progettazione, sarà possibile ottenere numerosi vantaggi per l’istituto:

Riqualificazione della palestra scolastica

La palestra e gli ambienti pertinenziali sono stati progettati nell’ottica di fornire spazi flessibili e adatti allo svolgimento di varie tipologie ti eventi e attività;

Potenziamento delle attività scolastiche

Grazie alla realizzazione dei nuovi spazi sarà possibile ospitare e svolgere un maggior numero di attività curriculari ed extra-curriculari, studiate su misura dai docenti dell’istituto;

Valorizzazione del polo scolastico

La creazione di nuovi ambienti ed attività permetterà di valorizzare il ruolo della scuola all’interno della comunità locale.

WeProject

WeProject affianca clienti pubblici e privati nell’intero ciclo di intervento di riqualificazione di aree urbane: dalla progettazione tecnica preliminare, alla realizzazione di indagini e studi ambientali, dallo sviluppo del modello di business fino alla redazione di progetti esecutivi.

IDEARE, PROGETTARE, REALIZZARE

Contattaci per collaborare

Contattaci oggi stesso per una consulenza personalizzata e iniziare finalmente a dare forma ai tuoi progetti.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *